Denti e cuore, che rapporto hanno?

1997
Denti e cuore

Prendersi cura della propria salute orale, aiuta anche il cuore? Su questa domanda sono sorte numerose ricerche che supportano il possibile legame tra malattie gengivali e malattie cardiovascolari, ma sono necessari ulteriori studi per scoprire come queste siano realmente collegate.

Indipendentemente dalla relazione esistente, il mantenimento di un’igiene orale ottimale è una componente importante della tua salute generale.

In questo articolo ti spieghiamo che rapporto hanno denti e cuore, cosa dire al tuo dentista se soffri di malattie cardiovascolari e come puoi prenderti cura della tua igiene orale per una salute completa.

Esiste un legame tra malattia parodontale e malattia cardiovascolare?

La cattiva salute orale è stata discussa per molti anni come una possibile causa di malattie cardiache. Infatti molti studi hanno dimostrato che i pazienti che soffrono di parodontite acuta o avanzata e di altre malattie gengivali hanno tassi più elevati di problemi cardiovascolari, come infarto o ictus, rispetto alle persone con una buona salute orale. Non si è ancora trovato però un legame assoluto tra queste malattie.

Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che la malattia gengivale o parodontite è associata ad un aumento del rischio di sviluppare malattie cardiache. Una cattiva salute dentale aumenta il rischio di un’infezione batterica nel flusso sanguigno, che può colpire anche le valvole cardiache. Infatti i batteri all’interno della bocca, che sono coinvolti nello sviluppo della malattia parodontale, possono spostarsi nel flusso sanguigno e causare un aumento della proteina C-reattiva, la quale è un marker dell’infiammazione nei vasi sanguigni. Questi cambiamenti possono, a loro volta, aumentare il rischio di malattie cardiache e ictus. Per questo motivo, la salute orale può essere particolarmente importante se si hanno valvole cardiache artificiali.

In definitiva, l’accumulo di batteri e l’infiammazione nella cavità orale alla fine porta al restringimento e al blocco dei vasi sanguigni. Questo quindi potrebbe essere il motivo della correlazione tra malattie orali e cardiovascolari. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio la connessione.

Se ho una malattia cardiovascolare, cosa dovrei dire al mio dentista?

Innanzitutto, assicurati di fornire al tuo dentista una storia medica completa e un elenco dei nomi e dei dosaggi di tutti i farmaci che stai assumendo per le tue condizioni cardiovascolari, così come qualsiasi altro farmaco su prescrizione o senza prescrizione che stai prendendo. Questo aiuterà il tuo dentista a determinare il trattamento migliore per te, inclusa la selezione dei farmaci per le procedure dentali.

In secondo luogo, assicurati di fornire al tuo dentista il nome e il numero di telefono del tuo medico nel caso in cui il tuo dentista abbia bisogno di parlargli delle tue cure.

Terzo, se sei particolarmente nervoso all’idea di sottoporti a una procedura dentale perché ritieni che lo stress, le preoccupazioni e le paure possano peggiorare le tue condizioni cardiovascolari, parla con il tuo dentista. Lui potrà fornirti tutte le informazioni necessarie e lavorare con te sulle strategie per controllare il dolore dentale e alleviare le tue paure.

Prendermi cura dei miei denti aiuterà a prevenire le malattie cardiache?

Anche se la salute orale non è una chiave per la prevenzione delle malattie cardiache, esistono molte abitudini di vita salutari che puoi utilizzare per mantenere una buona igiene orale e ridurre il rischio di malattie gengivali e malattie cardiovascolari.

Infatti mantenere un’igiene orale ottimale è una parte importante della tua salute generale. Dovresti spazzolare i tuoi denti due volte al giorno e usare regolarmente e giornalmente il filo interdentale tra i denti e le gengive.

Dovresti inoltre lavare i denti e la lingua almeno due volte al giorno con un dentifricio al fluoro. In caso di dubbi, chiedi al tuo dentista di mostrarti la tecnica corretta per lo spazzolamento dei denti. È sempre consigliato inoltre smettere di fumare o di masticare il tabacco e pianificare dal tuo dentista almeno due volte all’anno i controlli e le pulizie dentali.

Per evitare inoltre qualsiasi altro problema di salute dovresti seguire una dieta ricca di verdure, cibi ricchi di fibre, frutta a basso contenuto di zuccheri e proteine vegetali; inoltre dovresti controllare il tuo peso e mantenere livelli sani e costanti di zucchero nel sangue, soprattutto se hai il diabete.

Fai attenzione infine ai primi sintomi di malattie gengivali, come le gengive sanguinanti e alitosi costante. Fai sapere al tuo dentista se hai qualcuno di questi sintomi, così da poter intervenire il prima possibile per risolvere il problema.

Indipendentemente dal fatto che il collegamento tra denti e cuore sia diretto, indiretto o casuale, una bocca sana e un regime costante per mantenerla in questo modo, incluso smettere di fumare, rispettare le cure dentali e le visite regolari, possono aiutarti a mantenere in salute i denti. Questo è un motivo sufficiente per fare quello che puoi per rendere la tua salute orale una priorità, poiché potrebbe portare ad alcuni vantaggi anche per quanto riguarda la salute del resto del tuo corpo.